3 Giugno 2021

Se non conosci il punteggio come fai a sapere dove sei arrivato?

Immagina di giocare al tuo sport preferito, se è uno sport di squadra è meglio. Calcetto? Paddle? Pallavolo? Basket? Rugby o football americano? Sei preso nel tuo sforzo atletico, nella…

Immagina di giocare al tuo sport preferito, se è uno sport di squadra è meglio.

Calcetto? Paddle? Pallavolo? Basket? Rugby o football americano?

Sei preso nel tuo sforzo atletico, nella foga del gioco, ma c’è un problema, anzi, forse più di uno.

Non sai a che minuto di gioco state, chi ha segnato, quanti gol avete fatto e quanti subiti.

Ti affanni, corri da una parte all’altra, sei stanco, esausto e affranto.

Forse l’unica cosa che conosci è il tuo personale risultato, ma sul resto della squadra non sai praticamente nulla.

Sembra assurdo, vero?

Eppure è quello che spesso avviene quotidianamente all’interno degli studi odontoiatrici proprio come il tuo. Forse anche nel tuo.

La comunicazione a volte è carente o di bassa qualità.

Le informazioni scambiate sono di bassa qualità.

Se esistono, gli strumenti a disposizione per monitorare vengono utilizzati parzialmente.

Senza dati prendi delle decisioni dettate dall’emozione del momento.

Ti sono stati appena approvati due preventivi e sembra che tutto vada a gonfie e vele, dimenticando gli altri cinque che ti hanno liquidato con un gentile “ci devo pensare”, “ne parlo a casa”, “ora non è il momento”.

Lavorare senza dati è come guardare il tabellone durante la partita e non vedere nessun punteggio. Zero.

Se non inserisci i dati sul gestionale, o lo fai in maniera parziale e inadeguata, questo non farà che aumentare il grado di inefficacia del lavoro fatto dallo studio.

Perché leggerai dei dati falsati, parziali e non veritieri su cui prenderai delle decisioni strategiche per il tuo studio.

Ma prima di tutto questo cosa c’è?

Preparazione, schemi, strategie, tattiche di gioco e un obiettivo da raggiungere.

Non conoscere il risultato del gioco è la punta di un iceberg ben più profondo.

Non sapere chi fa cosa, in quale zona del campo deve giocare, quali regole deve seguire sono le radici dei problemi che portano alla vera mancanza di consapevolezza nella gestione della prima visita.

Se comunichi in maniera non funzionale è esattamente come nascondere la palla mentre si sta giocando, è come tenersi il punteggio per se, non segnare i punti sul tabellone, è andare alla cieca.

Se non hai delle riunioni cadenzate in cui vengono discussi i vari aspetti della vita dello studio:

  • revisione dei protocolli,
  • modalità di gestione dei pazienti,
  • nuovi strumenti di lavoro,
  • saper utilizzare meglio i sistemi informatici esistenti,
  • etc.

la tua comunicazione, e di conseguenza la tua organizzazione, sarà inefficiente e tutto questo si rifletterà sui numeri dello studio.

E’ proprio per questo che, ora più che mai, ti serve una strategia.

Avere una strategia ti è utile se:

1. il tuo studio lavora e non ha particolari problemi, anzi ti sembra che vada molto bene.

Questa condizione è senza dubbio la migliore perché andresti a rafforzare ulteriormente le prestazioni del tuo studio introducendo quelle poche cose che ti faranno alzare ulteriormente la qualità del servizio offerto.

2. Il tuo studio fatica ad acquisire pazienti, la media preventivi è bassa e i pazienti faticano ad accettare.

Se sei in questa condizione devi mettere velocemente mano alla gestione della tua prima visita.

Ogni minuto in più che passi lavorando con un sistema che non funziona ti arreca danni non recuperabili.

Ti auguro una splendida giornata.
Toshiro

Scarica l'estratto del mio libro!

IL MIO NUOVO LIBRO

LA GESTIONE STRATEGICA
DELLA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

MARKETING, COMUNICAZIONE, BRANDING E DIVISE PER IL TUO STUDIO ODONTOIATRICO

MARKETING, COMUNICAZIONE, BRANDING E DIVISE PER IL TUO STUDIO ODONTOIATRICO

La segreteria è il primo punto di contatto con il paziente in prima visita e come tale dovrebbe essere gestita in maniera impeccabile.

Tutti sappiamo recitare a memoria il vecchio adagio “non c’è una seconda opportunità per fare una buona prima impressione” ma quanti lo mettono realmente in pratica nel quotidiano?

Questo è il tipico esempio di cosa sappiamo essere giusto e cosa invece mettiamo in pratica tutti i giorni per fare in modo che un mantra così potente diventi un modo di essere, pensare e un’abitudine consolidata.

Oggi ti parlerò delle divise e dell’importanza strategica nella gestione del tuo personal branding.

[CONTINUA SUL BLOG]

I 4 PUNTI CARDINALI DELLA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

I 4 PUNTI CARDINALI DELLA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

Ci sono quattro fasi per la gestione ottimale di ogni trattativa e quindi, di conseguenza, anche della prima visita:

1. la fase empatica,
2. quella di indagine o esplorativa,
3. la creazione della proposta,
4. e in ultimo, la fase di chiusura.

Ognuna di queste fasi è propedeutica alla successiva.
Non rispettarle ti farà sprecare molte risorse.

Se le sai utilizzare il cerchio NON si chiude.
[CONTINUA SUL BLOG]

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE IN PRIMA VISITA: COME RINNOVARSI E PROSPERARE.

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE IN PRIMA VISITA: COME RINNOVARSI E PROSPERARE.

L’importanza del passaggio generazionale va oltre la semplice successione nelle posizioni lavorative.

Rappresenta un’opportunità per rinnovare e arricchire il settore con nuove idee, approcci e modalità di cura che possano rispondere meglio alle esigenze di una società in continua evoluzione.

Affrontare con successo questa transizione è cruciale per assicurare la resilienza e la vitalità del tuo studio odontoiatrico nel lungo termine.

[CONTINUA SUL BLOG]

LE 4 CARATTERISTICHE FONDAMENTALI PER UN PREVENTIVO ODONTOIATRICO EFFICACE.

LE 4 CARATTERISTICHE FONDAMENTALI PER UN PREVENTIVO ODONTOIATRICO EFFICACE.

La fiducia è cruciale per il successo della tua prima visita.

Un preventivo ben pensato è un generatore di fiducia.
Uno dei tanti.

Per compiere fino in fondo il suo mestiere deve avere determinati attributi.

Quattro solo le caratteristiche fondamentali per raggiungere questo scopo: completezza, leggibilità, comprensione, trasparenza.

La mancanza di uno di questi elementi compromette la fiducia del cliente e, di conseguenza, la possibile chiusura di un accordo.

[CONTINUA SUL BLOG]

COME UN DIAMANTE: LAVORA SUI PARTICOLARI PER RENDERE LA COMUNICAZIONE DEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO UNICA E PREZIOSA.

COME UN DIAMANTE: LAVORA SUI PARTICOLARI PER RENDERE LA COMUNICAZIONE DEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO UNICA E PREZIOSA.

Parla di loro e ti ascolteranno.

Esponi i benefici che ne trarranno e avrai la loro attenzione.

Dagli una valida motivazione e ti seguiranno.

Il senso è quello di essere utili agli altri mantenendo il focus su un’attività fondamentale per uno studio odontoiatrico, professionista o azienda: avere una comunicazione costante che faccia in modo che noi saremo sempre presenti nella mente di quelle persone e, soprattutto, che gli siamo utili.

Trasforma i tuoi messaggi di Buon Natale in una serie di consigli utili da inviare per affrontare le prossime festività.

[CONTINUA SUL BLOG]

CAPITANI E GREGARI: COME L’EXTRA CLINICA VALORIZZA E PORTA AL SUCCESSO LA CLINICA IN PRIMA VISITA

CAPITANI E GREGARI: COME L’EXTRA CLINICA VALORIZZA E PORTA AL SUCCESSO LA CLINICA IN PRIMA VISITA

Il lavoro che svolge la segreteria nelle fasi iniziali è propedeutico alla visita clinica.

E’ un pò come nel ciclismo dove c’è il capitano e ci sono i gregari.
Il gregario è una figura fondamentale per il successo del capitano.

Su quei preventivi firmati non c’è il nome di chi ha accolto il paziente o presentato il preventivo, tuttavia queste persone concorrono fortemente al successo dello studio.
Aiutano il capitano a vincere la gara.

Gli passano le borracce d’acqua, si frappongono tra lui e un avversario per creargli un vantaggio, gli permettono di riposare quando necessario.

Un ottimo gregario sarà la fortuna del suo capitano.
Nella prima visita non è diverso, anzi.
[CONTINUA SUL BLOG]

I FONDAMENTALI DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA: GLI ACCORDI ECONOMICI

I FONDAMENTALI DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA: GLI ACCORDI ECONOMICI

Lavorare sui fondamentali è uno dei segreti (di Pulcinella) per ottenere un livello qualitativo elevato e, come conseguenza naturale, acquisire un numero sempre maggiore di pazienti in prima visita.

Il problema è che, a volte, ci perdiamo nelle basi.
Sembra quasi che siamo più concentrati sulle cose superflue, secondarie,
piuttosto che sul consolidare delle solide basi.

Ne parlo nel mio articolo.
[CONTINUA SUL BLOG]

NEWSLETTER

Prendi gratis quello che gli altri ti fanno pagare!

Un’email a settimana in cui ti informo e ti aggiorno su tematiche come l’organizzazione, la comunicazione e il controllo di gestione della tua prima visita, per riuscire ad ottenere sempre il massimo.

Ritrova il tuo percorso

Prenota la tua consulenza

o scrivimi per avere informazioni

Lascia i tuoi dati, verrai ricontattato presto.

TESTIMONIANZE CONSULENZA TOSHIRO SAVOIA - REMIX

TESTIMONIANZE CONSULENZA TOSHIRO SAVOIA - REMIX

error: Content is protected !!