2 Marzo 2022

In prima visita utilizzi gli ingredienti nel giusto ordine?

Avere tutti gli ingredienti per eseguire una ricetta con lo scopo di creare un buon dolce non è sinonimo del fatto che successivamente questo riesca come speriamo. In cucina, e…

Avere tutti gli ingredienti per eseguire una ricetta con lo scopo di creare un buon dolce non è sinonimo del fatto che successivamente questo riesca come speriamo.

In cucina, e specialmente in pasticceria, per la buona riuscita di un dolce, oltre ad avere tutti gli ingredienti, è fondamentale che la ricetta venga eseguita seguendo dei passaggi precisi e secondo determinate tempistiche.

Se monti troppo a lungo la panna questa potrebbe “impazzire”, come del resto risulta fondamentale la temperatura e la durata della cottura.

Non tenere conto di tutte queste variabili, e la mancata esecuzione della corretta procedura e sequenza, avrà come unico esito quello di ottenere un risultato poco soddisfacente.

La stessa identica cosa avviene in prima visita.

La stessa identica cosa avviene durante la presentazione dei preventivi.

 

INGREDIENTI DI BASE PER UNA BUONA RICETTA

Nella stragrande maggioranza dei casi si esegue un approccio iniziale per partire quasi subito con la presentazione del preventivo descrivendo le prestazioni a cui il paziente dovrà sottoporsi e, a stretto giro, le modalità di pagamento.

Pensaci bene, fai anche tu così?

Nel caso tu faccia parte di questa categoria il mio invito è quello di rivedere velocemente il tuo approccio in prima visita.

La prima cosa che dovresti fare è sincerarti di avere tutti gli ingredienti, tutte le informazioni, per fare in modo che la presentazione del preventivo riesca.

Conoscere le motivazioni e le aspettative del paziente sono il minimo sindacale. Se non lo fai ti annuncio che hai un grosso problema da risolvere. Puoi tranquillamente controllarlo dai dati della prima visita.

 

CONTROLLO DI GESTIONE E PRIMA VISITA

Sta facendo controllo di gestione su questa fondamentale attività del tuo studio? 

Verifica il tasso di accettazione qualitativo e quantitativo e, molto probabilmente, scoprirai che al 99,99% quello qualitativo è basso. Se non hai controllo del lavoro che svolgi in prima visita hai un altro problema.

Il tasso di accettazione quantitativo è quello che tutti conosciamo: 100 prime visite effettuate, 80 accettate e le restanti 20 suddivise tra stand by e scartate.

Quello qualitativo è invece rappresentato dalla proiezione economica: 100.000 euro di preventivi presentati, 70.000 accettati e il restante sempre suddiviso nelle altre due categorie.

 

I GIUSTI INGREDIENTI NELLA GIUSTA SEQUENZA

Tornando al tema dell’articolo, successivamente ti consiglio di mettere questi ingredienti nel giusto ordine.

Riprendi l’indagine (che dovresti aver fatto nella fase iniziale), utilizza le informazioni avute e utilizzale nella presentazione del preventivo facendo leva sulle motivazioni profonde del paziente e mostrando i vantaggi e benefici che avrebbe nel seguire i tuoi consigli.

Questi consigli e buone regole di gestione della prima visita valgono per qualsiasi studio, di qualsiasi grandezza, in qualsiasi parte del Mondo. Sono le basi e le buone regole generali per la gestione per la presentazione del preventivo.

Provaci e fammi sapere. Sono sicuro che questo aumenterà notevolmente il numero di pazienti che accetteranno i piani di cura che gli proponi.

Come disse Jean-Paul Sartre:

“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare.”

Buon lavoro!

Toshiro

IL MIO NUOVO LIBRO

LA GESTIONE STRATEGICA
DELLA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

CLICCA QUI E OTTIENI
L’ESTRATTO DEL LIBRO

COME UN DIAMANTE: LAVORA SUI PARTICOLARI PER RENDERE LA COMUNICAZIONE DEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO UNICA E PREZIOSA.

COME UN DIAMANTE: LAVORA SUI PARTICOLARI PER RENDERE LA COMUNICAZIONE DEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO UNICA E PREZIOSA.

Parla di loro e ti ascolteranno.

Esponi i benefici che ne trarranno e avrai la loro attenzione.

Dagli una valida motivazione e ti seguiranno.

Il senso è quello di essere utili agli altri mantenendo il focus su un’attività fondamentale per uno studio odontoiatrico, professionista o azienda: avere una comunicazione costante che faccia in modo che noi saremo sempre presenti nella mente di quelle persone e, soprattutto, che gli siamo utili.

Trasforma i tuoi messaggi di Buon Natale in una serie di consigli utili da inviare per affrontare le prossime festività.

[CONTINUA SUL BLOG]

CAPITANI E GREGARI: COME L’EXTRA CLINICA VALORIZZA E PORTA AL SUCCESSO LA CLINICA IN PRIMA VISITA

CAPITANI E GREGARI: COME L’EXTRA CLINICA VALORIZZA E PORTA AL SUCCESSO LA CLINICA IN PRIMA VISITA

Il lavoro che svolge la segreteria nelle fasi iniziali è propedeutico alla visita clinica.

E’ un pò come nel ciclismo dove c’è il capitano e ci sono i gregari.
Il gregario è una figura fondamentale per il successo del capitano.

Su quei preventivi firmati non c’è il nome di chi ha accolto il paziente o presentato il preventivo, tuttavia queste persone concorrono fortemente al successo dello studio.
Aiutano il capitano a vincere la gara.

Gli passano le borracce d’acqua, si frappongono tra lui e un avversario per creargli un vantaggio, gli permettono di riposare quando necessario.

Un ottimo gregario sarà la fortuna del suo capitano.
Nella prima visita non è diverso, anzi.
[CONTINUA SUL BLOG]

I FONDAMENTALI DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA: GLI ACCORDI ECONOMICI

I FONDAMENTALI DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA: GLI ACCORDI ECONOMICI

Lavorare sui fondamentali è uno dei segreti (di Pulcinella) per ottenere un livello qualitativo elevato e, come conseguenza naturale, acquisire un numero sempre maggiore di pazienti in prima visita.

Il problema è che, a volte, ci perdiamo nelle basi.
Sembra quasi che siamo più concentrati sulle cose superflue, secondarie,
piuttosto che sul consolidare delle solide basi.

Ne parlo nel mio articolo.
[CONTINUA SUL BLOG]

AL BAR DEL PAESE – STRATEGIE DA APPLICARE NEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO PER OTTENERE PAZIENTI MIGLIORI

AL BAR DEL PAESE – STRATEGIE DA APPLICARE NEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO PER OTTENERE PAZIENTI MIGLIORI

In ogni paese o quartiere c’è sempre il bar di riferimento.
In ogni luogo esiste quello “figo”.
In ogni città, paese o zona è facile trovare diversi bar.
Ognuno di questi ha la propria clientela.
Ognuno di questi, se ben ci pensi, ha una proposta precisa
che ha fatto in modo che si formasse la clientela che ora lo frequenta.
Quello degli aperitivi, proprio in virtù della sua caratteristica peculiare, ha un’impostazione precisa sia nella proposta: 10 euro a persona, drink e buffet compreso, dalle 18 alle 21.
Poi c’è il bar bello, quello con la clientela migliore.
Cosa ha fatto per arrivare a questo risultato?
E cosa potresti fare per ottenere lo stesso per il tuo studio odontoiatrico?
[CONTINUA SUL BLOG]

LA PRIMA VISITA E’ UN GIOCO DI CENTIMETRI

LA PRIMA VISITA E’ UN GIOCO DI CENTIMETRI

La prima visita è un gioco di centimetri, e questi centimetri stanno dappertutto.
Sono disseminati in tutto il percorso.
Sta solo a te coglierli.

La prima visita dura una manciata di minuti in cui si decide tutto.
E’ un lavoro di squadra dove ognuno di noi deve cercare di dare il meglio.
Dove ognuno, rispetto al suo ruolo, dovrebbe avere il compito e l’obiettivo
di conquistare dei centimetri.

Il tempo della prima visita è definito e dobbiamo giocarci tutto in quei pochi minuti.
Non c’è una seconda opportunità.

Il tempo e l’esperienza mi ha fatto capire che la prima visita è una questione di centimetri.
Non c’è quasi mai l’unico grande colpo, ma ci sono una serie infinita di piccole conquiste.
Una dopo l’altra, un pezzo alla volta.
[CONTINUA SUL BLOG]

REGOLE, ASPETTATIVE E PROMESSE DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

REGOLE, ASPETTATIVE E PROMESSE DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

Sei hai delle pretese, devi essere anche in grado di sostenere
le aspettative che queste creeranno.

Di cosa ti parlerò in questo mio nuovo articolo:

delle aspettative che ognuno di noi nutre,
delle promesse che ci vengono fatte,
della “delivery” di un prodotto o servizio,
di strategie di scrematura dei potenziali clienti/pazienti,
alcune mie considerazioni e punti di vista sui vari punti.

Più barriere crei maggiori saranno le aspettative.

[CONTINUA SUL BLOG]

NEWSLETTER

Prendi gratis quello che gli altri ti fanno pagare!

Un’email a settimana in cui ti informo e ti aggiorno su tematiche come l’organizzazione, la comunicazione e il controllo di gestione della tua prima visita, per riuscire ad ottenere sempre il massimo.

Ritrova il tuo percorso

Prenota la tua consulenza

o scrivimi per avere informazioni

Lascia i tuoi dati, verrai ricontattato presto.

TESTIMONIANZE CONSULENZA TOSHIRO SAVOIA - REMIX

TESTIMONIANZE CONSULENZA TOSHIRO SAVOIA - REMIX