12 Maggio 2021

Sei veramente convinto che i pazienti capiscono i piani di cura che gli proponi?

[section] Il tuo paziente entra in visita, lo accogli, gli fai le tue domande di rito, lo visiti e poi con dovizia di particolari gli spieghi il piano di cura…

[section]

Il tuo paziente entra in visita, lo accogli, gli fai le tue domande di rito,
lo visiti e poi con dovizia di particolari gli spieghi il piano di cura che,
dal tuo punto di vista, è ottimale per curare la sua salute orale.

Chiedi al paziente se è tutto chiaro.

Lui ti dice che è tutto chiaro.

Finisce la visita, gli presenti il preventivo e ti dice che deve pensarci.

Quante volte negli anni ti sarà successo?

Molto probabilmente sei stato vittima inconsapevole di quella
che viene chiamata Asimmetria Comunicativa.

E’ quel tipo di comunicazione in cui sono presenti due parti in cui
una di queste ha un ruolo dominante rispetto all’altra.

Questo è ben espresso nella comunicazione medico-paziente.

Tu come medico sei particolarmente preso dal predisporre il piano di cura ideale, pensi di parlare in maniera semplice e comprensibile ma il tuo paziente non capisce alcune parole tecniche che a te sembrano alla portata di tutti,
ma così non è.

Ricordati che molte persone non del settore, anche acculturate,
confondono ancora odontoiatra e odontotecnico.

Non c’è peggior cosa di sentirsi ignoranti.

Proprio per questo molte persone si vergognano nel fare delle domande
per paura di sentirsi stupidi, ignoranti e quindi se devono scegliere preferiscono non fare nessuna domanda e tenersi i loro dubbi.

Nulla è peggio che far sentire una persona a disagio per una sua mancanza quando comunichiamo con lui.

Una delle cose che tendo sempre a sottolineare quando parlo di comunicazione medico-paziente è il tipo di comunicazione che dovrebbe essere intrattenuta.

Specialmente in Prima Visita dove è fondamentale riuscire
a far comprendere il Valore della tua proposta.

Valore non inteso come la qualità del servizio che eroghi, ma di come
il piano di cura che gli stai proponendo cambierà in meglio la vita
di quel paziente.

Se il paziente non riesce a vedere il suo problema molto probabilmente glisserà, prenderà tempo, ti dirà che di deve pensare o farà delle obiezioni di prezzo.

Tutto questo perché è venuto a mancare l’ingrediente primario:
la comunicazione.

Comunicare non vuol dire parlare, non solo quello.

Comunicare equivale a mettere in comune l’esperienza e la professionalità dell’odontoiatra con quella del paziente.

Comunicare vuol dire comprendere le aspettative e motivazioni che muovono
il paziente.

Tutto questo attraverso delle semplici tecniche.

Se comprendi questo e, soprattutto, sai come metterlo in pratica avrai già fatto un bel pezzo di lavoro per colmare l’asimmetria comunicativa evitando
di sentirti dire che costi troppo o che ci deve pensare.

Non so tu, ma molti tuoi colleghi, pensano che utilizzare delle tecniche
di comunicazione efficace sia il lasciapassare per “vendere” il piano di cura
e mettere il paziente in una condizione di sudditanza psicologica
e relazionale tale da fargli fare quello che lui, o lei, non vuole.

Come sempre ogni pratica o tecnica può essere utilizzata in modo etico o meno.

Qui sia ben chiaro parliamo SOLO e UNICAMENTE di pratiche fatte in piena ETICA.

Nessuna circonvenzione di incapace.

Una corretta comunicazione ha come scopo l’esatto opposto: mettere
il paziente in grado di poter scegliere in maniera informata e cosciente.

E per farlo devo conoscere i giusti modi e allenarmi a farlo.

Queste e tante altre tecniche possono essere apprese in maniera semplice.

Faccio questo da anni e aiuto i miei clienti a migliorarsi sotto questo
e tanti altri aspetti della Prima Visita.

[/section]
[title style=”center” text=”Se desideri avere maggiori informazioni compila il form qui sotto” tag_name=”h2″]

Scarica l'estratto del mio libro!

IL MIO NUOVO LIBRO

LA GESTIONE STRATEGICA
DELLA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

MARKETING, COMUNICAZIONE, BRANDING E DIVISE PER IL TUO STUDIO ODONTOIATRICO

MARKETING, COMUNICAZIONE, BRANDING E DIVISE PER IL TUO STUDIO ODONTOIATRICO

La segreteria è il primo punto di contatto con il paziente in prima visita e come tale dovrebbe essere gestita in maniera impeccabile.

Tutti sappiamo recitare a memoria il vecchio adagio “non c’è una seconda opportunità per fare una buona prima impressione” ma quanti lo mettono realmente in pratica nel quotidiano?

Questo è il tipico esempio di cosa sappiamo essere giusto e cosa invece mettiamo in pratica tutti i giorni per fare in modo che un mantra così potente diventi un modo di essere, pensare e un’abitudine consolidata.

Oggi ti parlerò delle divise e dell’importanza strategica nella gestione del tuo personal branding.

[CONTINUA SUL BLOG]

I 4 PUNTI CARDINALI DELLA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

I 4 PUNTI CARDINALI DELLA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA

Ci sono quattro fasi per la gestione ottimale di ogni trattativa e quindi, di conseguenza, anche della prima visita:

1. la fase empatica,
2. quella di indagine o esplorativa,
3. la creazione della proposta,
4. e in ultimo, la fase di chiusura.

Ognuna di queste fasi è propedeutica alla successiva.
Non rispettarle ti farà sprecare molte risorse.

Se le sai utilizzare il cerchio NON si chiude.
[CONTINUA SUL BLOG]

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE IN PRIMA VISITA: COME RINNOVARSI E PROSPERARE.

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE IN PRIMA VISITA: COME RINNOVARSI E PROSPERARE.

L’importanza del passaggio generazionale va oltre la semplice successione nelle posizioni lavorative.

Rappresenta un’opportunità per rinnovare e arricchire il settore con nuove idee, approcci e modalità di cura che possano rispondere meglio alle esigenze di una società in continua evoluzione.

Affrontare con successo questa transizione è cruciale per assicurare la resilienza e la vitalità del tuo studio odontoiatrico nel lungo termine.

[CONTINUA SUL BLOG]

LE 4 CARATTERISTICHE FONDAMENTALI PER UN PREVENTIVO ODONTOIATRICO EFFICACE.

LE 4 CARATTERISTICHE FONDAMENTALI PER UN PREVENTIVO ODONTOIATRICO EFFICACE.

La fiducia è cruciale per il successo della tua prima visita.

Un preventivo ben pensato è un generatore di fiducia.
Uno dei tanti.

Per compiere fino in fondo il suo mestiere deve avere determinati attributi.

Quattro solo le caratteristiche fondamentali per raggiungere questo scopo: completezza, leggibilità, comprensione, trasparenza.

La mancanza di uno di questi elementi compromette la fiducia del cliente e, di conseguenza, la possibile chiusura di un accordo.

[CONTINUA SUL BLOG]

COME UN DIAMANTE: LAVORA SUI PARTICOLARI PER RENDERE LA COMUNICAZIONE DEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO UNICA E PREZIOSA.

COME UN DIAMANTE: LAVORA SUI PARTICOLARI PER RENDERE LA COMUNICAZIONE DEL TUO STUDIO ODONTOIATRICO UNICA E PREZIOSA.

Parla di loro e ti ascolteranno.

Esponi i benefici che ne trarranno e avrai la loro attenzione.

Dagli una valida motivazione e ti seguiranno.

Il senso è quello di essere utili agli altri mantenendo il focus su un’attività fondamentale per uno studio odontoiatrico, professionista o azienda: avere una comunicazione costante che faccia in modo che noi saremo sempre presenti nella mente di quelle persone e, soprattutto, che gli siamo utili.

Trasforma i tuoi messaggi di Buon Natale in una serie di consigli utili da inviare per affrontare le prossime festività.

[CONTINUA SUL BLOG]

CAPITANI E GREGARI: COME L’EXTRA CLINICA VALORIZZA E PORTA AL SUCCESSO LA CLINICA IN PRIMA VISITA

CAPITANI E GREGARI: COME L’EXTRA CLINICA VALORIZZA E PORTA AL SUCCESSO LA CLINICA IN PRIMA VISITA

Il lavoro che svolge la segreteria nelle fasi iniziali è propedeutico alla visita clinica.

E’ un pò come nel ciclismo dove c’è il capitano e ci sono i gregari.
Il gregario è una figura fondamentale per il successo del capitano.

Su quei preventivi firmati non c’è il nome di chi ha accolto il paziente o presentato il preventivo, tuttavia queste persone concorrono fortemente al successo dello studio.
Aiutano il capitano a vincere la gara.

Gli passano le borracce d’acqua, si frappongono tra lui e un avversario per creargli un vantaggio, gli permettono di riposare quando necessario.

Un ottimo gregario sarà la fortuna del suo capitano.
Nella prima visita non è diverso, anzi.
[CONTINUA SUL BLOG]

I FONDAMENTALI DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA: GLI ACCORDI ECONOMICI

I FONDAMENTALI DELLA TUA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA: GLI ACCORDI ECONOMICI

Lavorare sui fondamentali è uno dei segreti (di Pulcinella) per ottenere un livello qualitativo elevato e, come conseguenza naturale, acquisire un numero sempre maggiore di pazienti in prima visita.

Il problema è che, a volte, ci perdiamo nelle basi.
Sembra quasi che siamo più concentrati sulle cose superflue, secondarie,
piuttosto che sul consolidare delle solide basi.

Ne parlo nel mio articolo.
[CONTINUA SUL BLOG]

NEWSLETTER

Prendi gratis quello che gli altri ti fanno pagare!

Un’email a settimana in cui ti informo e ti aggiorno su tematiche come l’organizzazione, la comunicazione e il controllo di gestione della tua prima visita, per riuscire ad ottenere sempre il massimo.

Ritrova il tuo percorso

Prenota la tua consulenza

o scrivimi per avere informazioni

Lascia i tuoi dati, verrai ricontattato presto.

TESTIMONIANZE CONSULENZA TOSHIRO SAVOIA - REMIX

TESTIMONIANZE CONSULENZA TOSHIRO SAVOIA - REMIX

error: Content is protected !!