Privacy Policy

Il color coding nello Studio Dentistico

A volte le parole non bastano.

E allora servono i colori

Alessandro Baricco

Ciao, partiamo dal principio, che cos’è esattamente il color coding dello studio dentistico?

E’ la pratica che viene utilizzata per rendere immediatamente riconoscibili delle informazioni riguardo alcune aree di lavoro attraverso l’uso dei colori.

Le aree possono essere le più diverse:

  • agenda,
  • sala operativa,
  • area sterilizzazione,
  • e magazzino.

.

.

.

Il Color Coding nello studio odontoiatrico

Se ci pensi bene questa pratica è antica e ce la portiamo dietro fin dalle scuole primarie in cui ci veniva insegnato come studiare e memorizzare meglio i concetti attraverso l’uso di evidenziatori, penne e matite colorate.

La nostra mente e i nostri occhi sono molto attratti dai colori e rendono le cose da essi segnalati immediatamente identificabili.

L’uso che ne facciamo noi in studio non è tanto diverso da quello che è il concetto scolastico: mettere attenzione su alcuni fattori che potrebbero pregiudicare o meno l’efficacia del nostro lavoro.

Per la sala operativa la gestione a colori potrebbe velocizzare ulteriormente il metodo di lavoro. Siamo molto attratti dai colori e ci riesce più semplice recepirli, a volte anche più del vedere lo stesso oggetto che stiamo cercando.

Per segreteria, area sterilizzazione e magazzino potrebbe voler dire classificare il materiale secondo tre colori:

  1. verde,
  2. giallo,
  3. e rosso.

Dove il verde viene applicato per tutto il materiale di uso quotidiano, o quasi, il giallo per le cose che uso ma con una frequenza più ridotta e il rosso per le cose che utilizzo una tantum. Tutto il resto lo puoi archiviare o buttare 🙂

Sai quanto spazio ho creato nelle segreterie applicando questa semplice codifica?

Il Color Coding nell’Agenda dello studio odontoiatrico

Un’altra cosa per cui viene utilizzata la codificazione colore è l’agenda.

Non voglio sempre fare le cose difficili, ma sono dell’idea che se si spende qualche minuto di tempo prima a pensare a quello che si sta facendo, alla strategia che stiamo applicando e al perché lo stiamo facendo quel tempo investito lo dobbiamo moltiplicare per almeno 100.

Nel senso che se investo un’ora di tempo a pensare quali colori utilizzare nell’agenda ne avrò risparmiato almeno 100 nella gestione di altre problematiche collaterali al non averlo fatto.

.

.

.

Possibili applicazioni del Color Coding nello studio odontoiatrico

Per creare una codificazione colore in agenda efficace bisogna partire da quelli che sono gli obiettivi che il titolare vuole perseguire:

  • potrebbero essere legati a una gestione clinica del paziente,
  • alla gestione ottimale del flusso di lavoro e del transito degli stessi in entrata e uscita dallo studio,
  • o ai clinici,
  • alle diverse specialità odontoiatriche,
  • oppure a una gestione efficace dell’agenda e della parte finanziaria,
  • o in ultimo, un misto di alcuni di questi punti.

Come nella lettura delle statistiche non è importante il dato in sé ma che cosa ci faccio con quel dato e come lo analizzo per fare delle scelte strategiche che puntano a migliorare lo studio, la stessa cosa si può dire per l’uso dei colori in agenda.

A cosa ti servono?

Qual è il fine ultimo?

Su cosa devono mettere l’accento i colori per allertare chi li vede?

.

.

.

Colori e Emozioni

In psicologia si parla molto di colori e di come questi vengano associati alle emozioni.

Nella psicologia applicata al marketing, il neuromarketing, questa applicazione è ancora più marcata nell’accezione di cercare di stimolare il possibile acquirente a un’azione.

In una chiave di lettura in cui questo uso è utilizzato per la gestione dell’agenda utilizzare un colore piuttosto che un altro potrebbe porre l’attenzione, o meno, su una determinata situazione.

Qui un esempio della gestione dei colori abbinata al significato

Spero di averti dato alcuni spunti per poter gestire in maniera efficace i colori del tuo studio.

Ti auguro una splendida giornata.

Buona lavoro.

Toshiro

isciriviti alla newsletter per rimanere informato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: I contenuti di questo sito sono coperti da copyright.
Cookie Policy